La nostra ricetta per le finanze comunali

Sabato 14 Maggio, nel corso della conferenza stampa tenutasi presso la nostra sede abbiamo discusso delle proposte inerenti gli aspetti finanziari dell’Ente.
La mia politica sul fronte economico/tributario non potrà certo prescindere dall’attuale condizione di dissesto in cui versano le casse del Comune. Ma ciò non può di certo costituire un’alibi dietro cui nasconderci. Cominciamo, piuttosto, a raccontare ai cittadini cosa si può realmente mettere in atto.
Tra i principali obiettivi del nostro programma rientrano la lotta agli sprechi, la riorganizzazione delle risorse e della macchina amministrativa, la riduzione dei contenziosi privati, vedi il caso IACP Futura. Per quanto concerne la riduzione della pressione fiscale, l’unica tassa su cui poter intervenire è quella sui rifiuti. Trasformeremo questa tassa in una tariffazione puntuale, grazie a buste intelligenti microchippate collegate a ciascuna utenza, e sapere così, come il cittadino fa la differenziata. Meglio si differenzia e meno si pagherà. Fino a tre anni fa Battipaglia aveva una raccolta differenziata che raggiungeva il 72%. Oggi abbiamo 10 punti percentuali in meno, assestandoci intorno al 60%. il progetto delle buste intelligenti partirà dal rione Taverna.
La grande novità del nostro programma riguarda il ravvedimento fiscale: La legge, infatti consente ai Comuni, di utilizzare questo sistema che prevede la possibilità di far pagare ai cittadini le tasse non ancora versate, entro certi limiti di tempo, eliminando more e interessi maturati. Questo consentirà all’ente di fare cassa e ai cittadini di mettersi in regola. Ma non si parla solo di tagli, intendiamo aumentare il capitolo di spesa per l’Illuminazione, la manutenzione delle strade e per tutti quei servizi basilari che i cittadini lamentano.