Primarie vergognose. Lanaro si ritiene il “nuovo”, parla di cambiamento, mi domando da che pulpito viene la predica?

In News

Appare assordante il silenzio dei vertici locali e provinciali del Partito Democratico dopo le vergognose primarie del centrosinistra tenutesi domenica scorsa al centro sociale.

Nonostante la vittoria di Enrico Lanaro, crediamo ci sia poco da festeggiare, non solo per la sinistra, ma per tutta la politica cittadina che ha rivisto i fantasmi dello scioglimento del consiglio comunale di Battipaglia per infiltrazioni camorristiche. Spettri riportati purtroppo alla mente dalla presenza alle primarie – al fianco dello stesso Lanaro – di quei personaggi che hanno tenuto in vita l’amministrazione guidata dal sindaco Giovanni Santomauro per circa quattro anni.

Oggi quei medesimi personaggi si presentano a sostegno di Enrico Lanaro, festeggiano con lui e non hanno alcuna remora, non mostrano imbarazzo e appaiono desiderosi di rientrare a Palazzo di Città dalla porta principale.

A poco serve che il dottor Lanaro affermi che tali persone non rientreranno nelle sue liste. Probabilmente non vedremo i nomi di chi ha sostenuto l’amministrazione Santomauro, ma ci saranno i loro figli, cognati, fratelli, le loro mogli, madri, sorelle.

E a tal proposito, dico al dottor Lanaro che il mio gruppo non ha assolutamente preso parte alle primarie e nessuno si è sognato di sostenere uno dei candidati. Piuttosto guardi in casa sua e ai voti che ha preso dal gruppo Santomauro.

Un passaggio è doveroso sulle pressioni denunciate da alcuni elettori in fase di votazione. Abbiamo saputo di registrazioni e fotografie da cui si evince che sostenitori di Lanaro pagavano l’euro agli elettori (ricordiamo che per votare alle primarie del centrosinistra era necessario un contributo minimo, appunto, di un euro) per far votare il candidato risultato vincente. E non solo: si parla di schede già votate, di schede scomparse, di conteggi sbagliati. Insomma, il caos.

Sembra che dallo scioglimento del consiglio comunale non sia cambiato nulla.

Tutto questo nello stile di un centrosinistra che esce dalle primarie ancora più frammentato e con un candidato vincente, Lanaro, che ha usufruito dei voti dell’amministrazione Santomauro che ha condotto Battipaglia allo sfacelo e alla vergogna nazionale. Sappiamo che gli altri candidati alle primarie potrebbero non seguire Lanaro, richiamandosi ai valori dell’onesta e della correttezza che domenica, alle primarie, non sono stati protagonisti.

Io faccio appello alle forze sane di queste città di unirsi a noi per voltare pagina dopo anni di cattiva gestione.